Da Singapore le prime ossa di laboratorio

Da Singapore le prime ossa di laboratorio


Un nuovo metodo per creare ossa artificiali è stato sviluppato da alcuni ricercatori di Singapore. Susan Liao della National University of Singapore, assieme ad alcuni colleghi, ha dosato varie concentrazioni di collagene e carbonato per creare un materiale inorganico che replica fedelmente l’assetto delle ossa umane. La tecnica da origine a unità di assemblaggio di nanodimensioni funzionali per consentire la creazione di disparate strutture ossee e la replicazione della dentatura. E’ una scoperta che non ha precedenti.

Le ossa umane sono costituite da cristalli di idrossipatite per il 65% e dal 25% di fibra di collagene. Nei denti queste proporzioni variano nel 70% di idrossipatite e il 20 di collagene. Gli scienziati hanno provato a creare delle nanostrutture di ossa artificiali usando vari metodi prima di oggi e ultimamente hanno rivolto la loro attenzione al collagene mineralizzato, un composto di nanoapatite e collagene. Questo materiale è fortemente compatibile col corpo umano e ha una struttura estremamente simile a quella delle ossa umane se esaminato al livello di nanostrutture. E’ possibile applicarlo per creare strutture ossee di vario genere ed effettuare interventi di ricostruzione dello scheletro prima di oggi impossibili senza il ricorso a protesi artificiali.

L’articolo originale su nanotechweb.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.