Inviamo uno SNAP?

“Piacere sono Snapchat! Non mi conosci? Sono l’app del momento! Sono nata nel 2011 ma in Italia ancora hanno un po’ timore di me. Sarà per la mia icona?”

 

snapchat icon

 

La sua popolarità cresce sempre di più, ormai oltreoceano non ne possono più fare a meno. WhatsApp ormai non è più sola, ma accanto a lei ora c’è Snapchat, piattaforma instant messaging che permette di condividere contenuti (snap) che si autodistruggono in 10 secondi. Per personalizzare e rendere originali i contenuti, è possibile modificarli aggiungendo emoticons, effetti speciali, spennellate di colore, testo.

 

editing snapchat

 

Gli snaps sono messaggi estemporanei, che vogliono raccontare l’istante che sto vivendo. La persona con cui condivido il mio snap può vivere il mio istante una sola volta e per pochissimi secondi; non può cliccare “mi piace” o condividere il mio messaggio, può solo “viverlo”.
Snapchat offre anche la possibilità di creare delle “storie”, cioè serie di snaps fotografici o video in successione, visibili a tutti i contatti personali per 24 ore.

Può Snapchat entrare a far parte della strategia di comunicazione aziendale?
Per rispondere a questa domanda dobbiamo, innanzitutto, conoscere il nostro target e considerare il fatto che i snapchatters sono soprattutto ragazzi d’età compresa tra 15 e 28 anni.
Snapchat è un pianeta inesplorato per gran parte delle aziende italiane. Iniziare a costruire la propria presenza al suo interno, quindi, può essere un vantaggio rispetto ai competitor. In più, il fantasmino non è influenzato da nessun algoritmo che decide se il mio messaggio verrà visto e a quante persone verrà mostrato. Dimenticate quindi i termini copertura del post e newsfeed!

L’attenzione del pubblico è tutta per noi
I contenuti pubblicati su Snapchat possono essere disponibili per un periodo limitato, per cui gli utenti si concentreranno al 100% su ciò che pubblichiamo, senza essere distratti da altri post. Con Snapchat, inoltre, il rapporto con i propri utenti diventa più privato e non viene influenzato negativamente dal timore verso l’algoritmo che decide la popolarità dei nostri post.

 

Snapchat-icon-512

 

L’azienda si mostra al 100%
Snapchat nasce come piattaforma di messaggistica: l’esperienza garantita dall’app è “finita”, ovvero, si esaurisce nell’arco di pochi secondi. Ciò implica la necessità di comunicare contenuti unici e altamente coinvolgenti. Inoltre, l’azienda ha la possibilità di raccontarsi in modo più informale e autentico.

Facciamo Couponing?
Anche il couponing è “a tempo”, come i messaggi scambiati in Snapchat. Perché non regalare ai propri utenti un coupon che si autodistrugge in pochi secondi? In questo modo si può stimolare la curiosità del pubblico invitandolo, ad esempio, a visitare entro poco tempo il proprio negozio, per usufruire della promozione ricevuta.
Riconoscendo il limite temporale di queste offerte, gli utenti tenderanno poi a seguire costantemente l’azienda per restare sempre aggiornati.

 

snapchat coupon

 

Dare anticipazioni
Dare delle piccole anteprime e contenuti extra, ad esempio su un nuovo prodotto che verrà lanciato, aumenta il coinvolgimento degli utenti e la loro fiducia verso il nostro brand.
Se si organizza un evento, poi, perché non mostrare al pubblico cosa succede dietro le quinte? In questo modo, gli utenti potranno “vivere” le nostre emozioni, si sentiranno partecipi della quotidianità aziendale.
Tutto questo è realizzabile anche in altri canali social, come Instagram o lo stesso Facebook, ma ciò che rende speciale il fantasmino è la sua autenticità: in poco tempo non possiamo che essere veri al 100%, senza filtri o strategie per conquistare la vetta del newsfeed.

Non trovi che questo fantasmino sia affascinante e unico? E poi, finalmente con Snapchat possiamo dire: “Questo messaggio si autodistruggerà entro 10 secondi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.