Inserzioni Facebook fastidiose? Scegli tu quali vedere!

Oltre ad aver aggiornato l’algoritmo del News Feed per assicurare maggiore visibilità ai post dei propri amici (priorità alla connessione con tutto ciò con cui vogliamo davvero interagire) ed aver avviato la trasformazione del layout delle Pagine, c’è un ulteriore novità annunciata da Facebook qualche settimana fa, passata quasi inosservata ma che non andrebbe sottovalutata.


Si tratta dell’introduzione di una funzione che rende la pubblicità su Facebook ancora più mirata e personalizzata: gli utenti hanno ora la possibilità di scegliere quali inserzioni ricevere. Ogni utente può decidere di bloccare gli annunci non graditi da una voce del menu impostazioni, sia che compaiono dentro Facebook, sia che vengano proposti visitando siti esterni.
Avete capito bene: sia dentro il social, che fuori. Già dal 2014, grazie a Facebook Audience Network (la piattaforma che consente agli inserzionisti Facebook di inserire i loro annunci nelle app e nei siti Internet mobile), il social network ha oltrepassato i suoi stessi confini riuscendo ad estendere la sua pubblicità altrove.

 

Preferenze Inserzioni
Per scegliere quali inserzioni vedere, dal menu “Impostazioni” del proprio account occorre scegliere la sezione “Inserzioni” e “Inserzioni in base alle mie preferenze”.

 

Preferenze Inserzioni
Facebook consente di scegliere le inserzioni da vedere, suddividendole in diverse categorie create in base alle azioni compiute nella piattaforma.

 

Dietro a questo ulteriore cambiamento c’è la volontà di rendere l’esperienza di advertising migliore per utenti e inserzionisti, in particolare:
– gli utenti hanno maggiore controllo sulla visualizzazione delle inserzioni;
– diminuisce il rischio di annunci inopportuni o poco interessanti;
– gli inserzionisti hanno la possibilità di investire in maniera più efficace ed efficiente in advertising.
In possesso o meno di un profilo, a Facebook non si sfugge: in assenza del cookie che identifica ogni suo utente, la piattaforma analizza gli altri cookies presenti nel dispositivo usato dalla persona e seleziona un insieme di annunci da mostrargli.


Facebook diventa, quindi, sempre più attento ai desideri degli utenti, allo scopo di trattenerli il più possibile sulla piattaforma.
Allo stesso tempo, gli ultimi aggiornamenti renderanno più complicato il lavoro delle Pagine. Richiedono la pubblicazione di contenuti di alta qualità, di intrattenimento e ad alto tasso di condivisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.