Due esempi di Social Brand: Fiat e Roland

Fiat sposa il web 2.0 pubblicando il sito www.fiatontheweb.fiat.it che funziona come un aggregatore dei suoi profili sui più importanti social network.
Roland DG è un’impresa 2.0: la sua presenza on-line si svolge interamente sui social network.
Due diverse modalità d’approccio. Un solo web. Due Social Brand di successo.

La filosofia di Fiat nel web è quella di non aspettare che l’utente raggiunga Fiat, ma che sia Fiat ad andare incontro all’utente.
Inizialmente Fiat va on-line con due blog: “Quelli che bravo” dedicato a Fiat Bravo, e “Due punto zero” dedicato a Fiat Punto. Per diffondere la sua presenza nel web a macchia d’olio crea account personalizzati su: YouTube, Twitter, Facebook, FriendFeed, Delicious, Flickr.
Ma a rendere Fiat un Social Brand è la pubblicazione di www.fiatontheweb.fiat.it. Tecnicamente è un template di WordPress, dalla linea elegante, con predominanza di colori bianco e bordeaux. Questa semplicissima pagina web in realtà è un aggregatore di contenuti. Da qui, infatti, si accede ai social network dove Fiat è loggato, da YouTube, a Flickr, Twitter ecc..
“Fiat on the web” è un punto di partenza, un crocevia, che indica all’utente tutti i luoghi targati Fiat, sparsi nel web.

Il secondo esempio di Social Brand riguarda la Roland DG, azienda leader nella produzione di periferiche per la grafica. La differenza principale è che Roland non va incontro all’utente. Roland è parte integrante della vita on-line dell’utente.
Roland DG non si limita ad aggregare i contenuti da essa stessa prodotti per il web, ma aggrega contenuti prodotti spontaneamente dal web su Roland. Il sito ufficiale di Roland è già un aggregatore. Roland DG apre un dialogo con gli appassionati di grafica con il blog “un sogno in comune”. Monitora il forum degli “Artigiani Tecnologici” frequentato da chi necessita e dispensa informazioni sull’utilizzo di periferiche per la comunicazione visiva. E’ on-line con un proprio wiki, per permettere a chiunque di costruire sapere intorno al mondo della grafica digitale. Fatto questo, le informazioni vengono poi fatte circolare nel web 2.0 con canali personalizzati su YouTube, Flickr, Twitter, MySpace, Facebook, Issuu ecc…

Roland riduce le distanza tra se e l’utente, anche in riferimento alla stampa ufficiale. Integra il rapporto esclusivo con i giornalisti utilizzando le risorse web e pubblica on-line i comunicati stampa. Il Social Media Press Release di Roland funziona, similmente a Fiat, come un aggregatore. Solo che, questa volta, le informazioni, video ed immagini vengono aggregate per tema. Non c’è una scelta casuale ma i contenuti vengono legati secondo una logica di approfondimento del contenuto principale.

Le scelte di marketing di Fiat e Roland DG sono diverse. Ognuna porta avanti con successo la propria visione del web 2.0. L’unica cosa che ci preme sottolineare, è che un web marketing efficace non è prerogativa di Brand altamente commerciali ad alta portata di investimento come Fiat. Roland insegna che si può ottenere un ottimo riscontro anche con un pubblico di nicchia più attento.

# 4 thoughts on “Due esempi di Social Brand: Fiat e Roland

Comments are closed.