Un esempio di landing page: agriturismo con piscina.com

Norz realizza, e pubblica, un mini portale per Agri&Bed: www.agriturismoconpiscina.com
Spiegazione, attraverso un esempio pratico, di cosa sia una landing page. Come e perché costruire landing page in una campagna di web marketing.

Il sito www.agriturismoconpiscina.com è in realtà una landing page. Ovvero una pagina d’approdo per tutti gli utenti che interrogano il motore di ricerca con la seguente query: agriturismo con piscina. Dai volumi di ricerca di Google Analytics, la combinazione di keyword – agriturismo con piscina – è molto quotata dall’utente, soprattutto in questo periodo, mesi nei quali si organizzano le vacanze.

Per aumentare il traffico ad Agri&Bed, sono state concepite da Norz diverse landing page per sfruttare al meglio il momento. Una di queste è quella di cui vi stiamo parlando. L’utente, in seguito ad una richiesta ben precisa, approda in una pagina perfettamente conciliante con la sua ricerca. E’ una pagina concepita e tarata su specifiche esigenze.

In www.agriturismoconpiscina.com l’utente trova le informazioni che cerca, organizzate in modo da rendere la loro consultazione semplice e immediata. Il tutto è “incastonato” in un template con appeal, gradevole, arricchito da foto. Per stimolare la frequentazione di www.agriturismoconpiscina.com è già in attivo una campagna pay per click su google.

Dalla landing page alla consultazione di tutto il sito di Agri&Bed, la distanza è quella di un click.
Buona navigazione.

# 10 thoughts on “Un esempio di landing page: agriturismo con piscina.com

  • Pingback: ZicZac.it, clicca qui e vota questo articolo!

  • Pingback: diggita.it

  • Pingback: upnews.it

  • Pingback: Un esempio di landing page: agriturismo con piscina.com - 2009-06 … » Agriturismi-Italiani.com

  • 26 giugno, 2009 at 11:33 am
    Permalink

    Ottima landing anche dopo aver notato in effetti la grande contesa di questa parola chiave cercando su Google. Solo due piccole osservazioni 😉 Avrei sottolineato le parole chiave con un grassetto nel testo (un po’ lungo) iin cui ci si rischia di perdere e avrei sfruttato un attimo di più le immagini rendondele cliccabili portandole verso i cataloghi di riferimento agri & bed oppure , non potendo renderle cliccabili, ingrandendole e diminuendone il numero.

    Reply
  • 26 giugno, 2009 at 11:35 am
    Permalink

    ps: la newsletter senza citazione di eventi (ovvero non spiega cosa siano) etc. la vedo con poco senso (in grado di fare poco recruiting) in una landing che ha l’obiettivo di portare su Agri&bed

    Reply
  • 26 giugno, 2009 at 12:12 pm
    Permalink

    Ciao Davide,
    ci stiamo ancora lavorando su. Per quanto riguarda la newsletter stiamo già approntando un sistema per cercare di coinvolgere gli utenti. Dai un’occhiata al sito http://www.agriebed.it e facci sapere cosa ne pensi. (siamo in fase di testing…)

    grazie e apresto

    Reply
  • 26 giugno, 2009 at 1:11 pm
    Permalink

    Ottimo, un buon engagement è sempre cosa da farsi 😉 Sulla newsletter sul sito non metterri il corsivo che il seghettato dà sempre fastidio all’occhio e non inizierei con “Non perdere l’occasione”. Prima ci vanno i contenuti, il perchè uno deve farlo. L’inoltre non serve e testato è una parola un po’ poco coinvolgente (bellissima l’idea del testing ;))
    Sulla home la cartina la vedo scurissima proprio in una delle zone ad alta attrazione dello sguardo. E anche se è fatta perchè si accendano le regioni a prima occhiata è decisamente spenta e in rindondanza con l’elenco a lato. Io direi o uno (la mappa con scritto clicca sulle regioni) o l’elenco. Così si guadagna spazio per altro.
    La lista dei link poi non è sempre a tema e valorizzata (perchè sono stati messi?!).
    Ovviamente questi sono miei pensieri discutibilissimi 😉
    a presto
    buon lavoro
    davide

    Reply
  • 16 settembre, 2009 at 11:08 am
    Permalink

    il SEO è una materia estremamente complessa, giustamente la query indicata può suscitare interessa da parte dell’utente , ma attualmente non vedo il suo sito nelle prime pagine di google con la ricerca suggerita. facendo un opportuno studio sulle query digitate in materia di agriturismo non mi risulta molto richiesta , ma spesso conviene spingere parole poco richieste che termini sovraffollati dove è necessario ben altro impegno per emergere. auguri

    Reply
  • 17 settembre, 2009 at 1:32 pm
    Permalink

    Ciao,
    come dici il lavorodi SEO è complesso, aggiungerei anche che richiede tempo e studio dei risultati… nel tempo.
    il settore degli agriturismi è sovraffolato ed emergere non è facile. Per quanto rigurada le statistiche di ricerca di google la parola composta “agritursimo con pisicna”,
    per il nostro interesse, ha un buon riscontro e il trend è in netta crescita (bisogna lavorare d’anticipo).
    A questo link puoi trovare il raffronto delle statistiche di ricerca tra le parole composte “agriturismo con piscina” e “agriturismo in umbria”
    http://www.google.com/insights/search/#q=agriturismo%20con%20piscina%2Cagriturismo%20in%20umbria&geo=IT&date=1%2F2009%2012m&cmpt=q

    La landing page in questione è ancora giovane e ci stiamo ancora lavorando, anche sulla popolarità del link (forse un po banale ma funziona scrivere su un blog o un forum e linkare ad esempio la parola “agriturismo umbria” a http://www.agriebed.it/umbria).

    Per quanto riguarda le ricerche cerchiamo di avere un tasso di converisone più alto possibile e quindi posizionarsi con parole specifiche.
    Ad esempio sul motore di ricerca yahoo con la parola “agriturismo con piscina” il sito http://www.agriturismoconpiscina.com esce nelle prime posizione. Per quanto riguarda il motore di ricerca google il lavoro sarà un po più lungo ma i risultati si vedranno.

    a presto
    paolo

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.