Hai bisogno di Facebook?

Sì, se non ti accontenti di esserci e basta.
Sì, se vuoi esserci anche per gli altri.
Sì, sei vuoi che gli altri ti conoscano e conoscano i tuoi prodotti e servizi.

Regola numero -1
FB è come un cane.
Una volta aperto il FB, non abbandonarlo.
Sta brutto, ed è contro la legge, abbandonare un cane in autostrada. Fa male a te e ai tuoi prodotti/servizi abbandonare la tua immagine nel web. Piuttosto sopprimila.
Quindi: non aprire una pagina FAN se non puoi dedicartici.

Regola numero -2
Esprimere essenza e non sbrodarsi.
Il “poco ma buono” è regola tanto banale quanto difficile da attuare.
Non puoi dire tutto > Non ti ascolterà nessuno.
Scegli > e questo è un problema.
Scegliere e selezionare è ciò che più di tutti mette in crisi, soprattutto se pensi di avere molto da dire. Chi si loda si broda.
Un suggerimento su come fare? Ok! Siam qui apposta.
Allora, per prima cosa butta fuori tutto. Sì, con te stesso puoi farlo. E’ terapeutico e ti aiuta a capire ciò che a volte neanche tu sai, ovvero cosa fai; di cosa ti occupi; a cosa servono i tuoi servizi.
Attenzione. Questa è un’attività che DEVE rimanere intima. Sì!, più o meno come quando sei in bagno. Faresti mai entrare qualcuno? Non credo. E fatto sta che poi, quando l’hai fatta tutta ti senti meglio, liberato e più leggero.
Bene! ora che hai tirato fuori tutto ciò che ti riguarda, riordinalo. Come? Raggruppando. E questo è molto difficile. Ricordi quando a scuola, alle elementari, ti facevano fare gli insiemi? “Raggruppa tutti gli oggetti rossi e tondi in un insieme, e quelli blu e quadrati in un altro”. Ecco ora devi fare la stessa cosa. E mi dispiace dirti che, se quel giorno eri distratto a scambiare figurine con il compagno di banco, ora sei nei casini. L’utente/cliente deve poter capire a “cosa servi”. Ha bisogno quindi che tu gli indichi con chiarezza poche e giuste competenze. Per questo di tutto quello che fai c’è bisogno solo di un piccolo estratto, un breve elenco che possibilmente riesca a contenere l’intera tua professionalità o essenza.
In conclusione, la tua essenza si declina in poche righe di presentazione e qualche immagine. Questo è il tuo profilo FB: immagini, frasi concise e link.
Se la presentazione di te ha avuto effetto, ovvero se l’engangement è riuscito, tutto il resto glielo spiegherai dal vivo.

Regola numero -3
A forza di parlare di te… hai annoiato tutti.
Hai chiesto agli altri cosa fanno? Cosa ne pensano? Tutti vogliono essere ascoltati.
Interagisci con i tuoi FAN, stimolali a interagire con te e fra di loro. Social network = tutti in contatto. Una pagina FAN non va abbandonata ma per farla vivere ha bisogno di vita sociale: post, contenuti, giochini, chiacchiere, soprattutto, tanto scambio e chiacchiere.

Bene, ora sei pronto ad aprire una pagina FAN.
Nooo? Ti mancano ancora gli strumenti? Perché questi non ti sono bastati? Ok, allora passiamo al metodo più manualistico, meno divertente, decisamente più spendibile:
6 semplici regole per ottenere, DAVVERO!, risultati da un’azione di marketing su FB.
Se non ti piace cestinalo. Se, al contrario, ti piace e lo approvi, fallo girare e di’ a tutti che l’abbiamo scritto noi: norz web marketing.

 

DOWNLOAD FREE della GUIDA :


6 semplici regole per ottenere DAVVERO! risultati da un’azione di marketing su FB.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.