Crossmedialità per promuovere eventi locali.

Gestisci un ristorante? Organizzi un evento? Per il “pienone” non puoi fare a meno del web: l’esempio di Ristoro al Porto.


Ristoro al Porto è un evento pensato per la valorizzazione del pesce azzurro promuovendolo attraverso un ristorante self service. E’ un evento locale, circoscritto a San Benedetto del Tronto (luogo della manifestazione) e alle zone limitrofe.

Per dare risonanza all’evento, Norz ha realizzato un sito e lo ha promosso con banner, campagne pay per click e segnalazioni a portali dedicati (in alcuni casi profilando per zone geografiche). Il sito è organizzato in modo da rendere semplice la navigazione: prenotare on-line e scaricare il coupon è questione di un click, può farlo anche un utente poco esperto.

In questo articolo vorremmo soffermarci su questi due ultimi aspetti, considerati crossmediali: la prenotazione on-line e il coupon (un tagliando per ritirare un omaggio) .
Il web non è solo una vetrina, uno spazio alternativo dove fare pubblicità, ma è anche un mezzo, uno strumento che semplifica la normale pratica quotidiana.
Il servizio di prenotazione on-line è intuitivo e immediato, tutti, ma davvero tutti sono in grado di utilizzarlo. Difatti più del 20% dei posti sono stati prenotati tramite web.

Scaricando il coupon si stampa un biglietto da scambiare, gratuitamente, per un Caffè del Marinaio (un caratteristico caffè del luogo). Per noi che lavoriamo nel web, ha un certo peso. I risultati ottenuti rappresentano un valido riscontro per valutare la corretta impostazione dell’interfaccia visuale e in parte l’usabilità del sito, nonché del livello di gradimento dell’iniziativa e della maturità dell’utente.

L’utente è chiamato con queste azioni a interagire con la manifestazione, attraverso il sito che lo rappresenta. Per questo sono importanti due aspetti, che la grafica rispetti quella dell’evento reale per creare continuità visiva e che il sito sia usabile, facile da navigare e che completi, o meglio arricchisca, l’evento offrendo informazioni e servizi aggiuntivi.
Semplificare, o meno, la vita all’utente può incentivare, o compromettere, la sua partecipazione dell’evento.

Vi presentiamo alcuni numeri che confermano la teoria: pur essendo un evento di risonanza locale, in sole tre settimane e con un investimento base sono state raggiunte 3.600 visite uniche, più di 12.000 pagine visitate, 1.500 coupon scaricati e 1400 Fan su FB.

Questa operazione di web marketing è definita crossmediale per la sua forte interazione con gli altri mezzi di comunicazione quali spot radio, volantini, affissioni …
E’ crossmediale quel messaggio che attraversa più mezzi per raggiungere la sua completezza.
L’utente apprendeva fuori dal web la possibilità di interagire con il web per usufruire di alcuni servizi (prenotazione on-line e coupon) e apprendeva dal web la possibilità di partecipare all’evento. E’ importante in fase di pianificazione la sinergia e il coordinamento tra i diversi operatori e l’Ufficio Stampa preposto, tenendo una linea comune dove grafica, stile e contenuti si riallaccino l’un l’altro senza strappi ma anzi completandosi.

Per promuovere i tuoi prodotti e servizi sul territorio contattaci: info@norz.it
Norz è un’agenzia di web marketing che lavora sia su campagne a risonanza nazionale che locale.

Tutti i link per approfondire:

# 2 thoughts on “Crossmedialità per promuovere eventi locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.